ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

Ad Sense

Teatro, al via ArtiGiano 2021: il programma degli spettacoli

Comune: Erba

ERBA – Quinta edizione per il Festival ArtiGiano 2021, organizzato dal Giardino delle Ore che vedrà alternarsi sul palco attori professionisti, allievi dei corsi di teatro, comparse del territorio e rappresentanti delle compagnie esterne.

Gli spettacoli saranno ospitati sui palchi del territorio erbese riportando in scena il grande teatro di Shakespeare, Goldoni, Calderon de la Barca.

Il palco del Teatro Licinium ad Erba ospiterà sette repliche di Romeo e Giulietta, a partire dalla prima venerdì 25 giugno. Una produzione Il Giardino delle Ore con la collaborazione di Mumble Teatro. I registi, Simone Severgnini e Davide Marranchelli, lavorano coralmente con gli attori: Dora Macripò nel ruolo di Giulietta, Salvatore Alfano nel ruolo di Romeo, Alberto Ierardi nel ruolo di Mercuzio, Federico Rubino nel ruolo di Tebaldo, Natalia Magni nel ruolo della Nutrice, Gloria Giacopini nel ruolo di Frate Lorenzo. Accanto ai protagonisti salirà anche sul palco un coro di una trentina di comparse che si metteranno in gioco per amore del teatro.

Sabato 19 e domenica 20 giugno, sempre il Licinium ospiterà Sogno di una notte di mezza estate, nella produzione Il Giardino delle Ore con gli allievi del Laboratorio Permanente di Scuola Giardino.

Non solo Shakespeare al Licinium, ma anche Goldoni, con una commedia meno conosciuta: La donna vendicativa, con la regia di Loris Fabiani e gli allievi del Laboratorio Permanente, in scena giovedì 8 e venerdì 9 luglio.

Il Laboratorio Permanente, quest’anno, porta in scena tre lavori diversi con tre registi diversi: oltre a Goldoni, Un viaggio divino, con la regia di Maria Cristina Stucchi, mercoledì 30 giugno e giovedì 1 luglio, spettacolo ispirato alla Divina Commedia di Dante Alighieri e che accoglierà il suo pubblico nella magnifica cornice del Castello di Monguzzo, nuova location di ArtiGiano.

A Villa Meda a Canzo con Il gran teatro del mondo, regia di Filippo Antonio Prina, ispirato all’opera di Calderon de la Barca, lavoro corale che è una festa e un rito in cui si celebra la dualità tra attore e maschera; in scena domenica 18 e lunedì 19 luglio.

Sempre a Villa Meda si terrà parte della rassegna esterna, che quest’anno conta tre spettacoli dalle forti tematiche sociali: giovedì 15 luglio si parla di disastri ambientali con Il paese delle facce gonfie, produzione La Confraternita del Chianti; venerdì 16 luglio si tocca il delicato argomento del suicidio con Abbracciami pirla, produzione Viandanti Teatranti.

Sabato 17 luglio la rassegna si sposta a Pusiano a Palazzo Beauharnais, altra nuova location di ArtiGiano, con il monologo Superhero, produzione StendhArt.

Gli ultimi appuntamenti teatrali di ArtiGiano sono i lavori degli allievi di Scuola Giardino: il II Anno Corso Attori di Erba va in scena nella nuova location di ArtiGiano Villa Giamminola ad Albavilla con Bodas de sangre, regia di Simone Severgnini, giovedì 22 e venerdì 23 luglio; il III Anno Corso Attori di Erba va in scena a Villa Guaita a Ponte Lambro con Le donne al parlamento, regia di Paolo Grassi, sabato 24 e domenica 25 luglio; e il Corso Avanzato di Capiago va in scena venerdì 30 luglio a Villa Guaita con I fisici, regia di Davide Marranchelli.

Chiude il festival l’ormai tradizionale appuntamento con Bridge of Music: sabato 31 luglio e domenica 1 agosto con musica dal vivo a Villa Guaita, Ponte Lambro, con la direzione artistica di Tommaso Severgnini.

ArtiGiano 2021 è realizzato con il patrocinio dei comuni coinvolti: Città di Erba, Ponte Lambro, Canzo, Albavilla, Monguzzo, Pusiano; e con il patrocinio di Regione Lombardia e Provincia di Como; oltre che con il prezioso contributo della Camera di Commercio di Como-Lecco.

Print Friendly, PDF & Email

15 Giugno 2021 — 09:29 / Cultura, Erba
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore