ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

AVIS

AD SENSE

Riapertura Teatro Excelsior: dalla commissione arriva un altro no

Comune: Erba

ERBA – Ancora un altro “no” dalla commissione Vigilanza per la riapertura del Cineteatro Excelsior: ieri mattina, lunedì, si è tenuto l’incontro in Comune per discutere la pratica del teatro erbese, ma, a quanto sembrerebbe, ulteriori carenze nei documenti avrebbero fatto chiudere la questione con un altro nulla di fatto.

La Commissione si era già riunita due volte per esaminare il caso, ma anche in quelle occasioni la domanda di riapertura era stata respinta: nonostante infatti i lavori all’interno e all’esterno dello stabile, proprietà della parrocchia, fossero stati ultimati, alcune carenze nella documentazione fornita avevano spinto i tecnici a rinviare il sopralluogo di verifica e, quindi, il giudizio. Nel frattempo, la parrocchia avrebbe dovuto far pervenire agli uffici il necessario.

Ieri, dopo tanta attesa, sembrava davvero essere arrivata la volta buona. E poi la sorpresa: “Ieri mattina, quando la Commissione Sicurezza si è riunita, eravamo convinti che tutto fosse a posto – hanno commentato dal teatro – Per due volte, siamo arrivati a questo punto e per due volte ci è stato detto che mancavano documenti. Pensavamo di aver fatto davvero tutto e, invece, ci siamo sentiti dire che altri documenti, ancora differenti e precedenti a questi ultimi presentati, non erano mai pervenuti agli uffici incaricati di analizzare la pratica e che, quindi, non avrebbero potuto concederci il permesso per riaprire”.

Inevitabile lo sconforto: “Nelle due precedenti occasioni, la documentazione o non era stata consegnata o non era aggiornata rispetto alla forma richiesta – hanno proseguito – Questa volta, la terza volta, è diverso: ci è stato chiesto materiale ancora differente e che forse era stato già consegnato in precedenza”.

“Ora non ci resta che aspettare – hanno concluso – Faremo pervenire in Municipio quanto manca e, a quel punto, ci è stato detto che i tecnici dovranno analizzare tutto per dare il via libera al sopralluogo e quindi all’eventuale riapertura. Purtroppo però non abbiamo più idea dei tempi perché non ci sono state date scadenze né per la presentazione né per la valutazione della pratica”.

“Purtroppo in casi come questi ci troviamo di fronte a pratiche imponenti che vanno controllate e ricontrollate – è stato il commento del vicesindaco Erica Rivolta che sta seguendo i lavori della commissione – sembrava tutto a posto invece dopo un confronto sono emerse alcune carenze di documentazione che vanno colmate per poter dare il via libera alla riapertura”. All’incontro di lunedì erano presenti anche il prevosto Don Angelo Pirovano e il progettista.

Print Friendly, PDF & Email

1 Ottobre 2019 — 09:53 / Cronaca, Erba
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore