ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

AVIS

Ad Sense

Merone, dopo l’infortunio mortale Holcim incontra i sindacati

Comune: Merone


MERONE – Oggi, venerdì 3 luglio, lo stabilimento di Holcim Italia di Merone è rimasto chiuso dalle 11.30 alle 12.00 per consentire al management dell’azienda di informare correttamente i lavoratori in relazione al tragico incidente accaduto ieri all’ operaio 63enne dipendente della società Dominator. 

Nella mattinata odierna Holcim Italia si è altresì confrontata con le Organizzazioni Sindacali.

In tale contesto si è ribadita la completa estraneità di Holcim Italia in merito all’accaduto. L’infortunio è infatti occorso in area non soggetta alla responsabilità e controllo di Holcim in quanto area ceduta in comodato d’uso alla società Glocem, per l’esecuzione  dei lavori di smontaggio del mulino da quest’ultima acquistato nel giugno 2019. Ciononostante, nel perseguimento dell’interesse collettivo della sicurezza e salute dei lavoratori, principio cardine della cultura aziendale di Holcim, l’azienda ha deciso di programmare un incontro interlocutorio con Glocem, all’esito del quale Holcim Italia deciderà quali azioni intraprendere.

Lucio Greco, AD di Holcim Italia ha dichiarato: “Quello che è accaduto ci addolora tantissimo. Ovunque accada e comunque accada, una morte sul lavoro è inaccettabile. La sicurezza sul lavoro è il principio cardine della nostra cultura aziendale e del nostro modo di fare business”.

Il Sindaco di Merone, Giovanni Vanossi, ha anch’egli ribadito che l’impegno di Holcim nel garantire la sicurezza dei lavoratori e dei cittadini stessi è sempre stato un segno distintivo dell’azienda Meronese ed insieme ad Holcim esprime la sua vicinanza alla famiglia del lavoratore croato.

Print Friendly, PDF & Email

3 Luglio 2020 — 17:20 / Cronaca, Merone
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore