ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

AD SENSE

Coronavirus. Rientra da Codogno, studente ‘sotto osservazione’ ad Anzano

Comune: Anzano del Parco ,

di C.F.

Il sindaco Rivetti

ANZANO DEL PARCO – C’è anche un ragazzo di Anzano del Parco tra gli studenti comaschi rientrati dall’Istituto Agrario di Codogno, comune epicentro della diffusione del Coronavirus nel lodigiano.

Il giovane, 17 anni, era rientrato nella propria abitazione venerdì sera per il weekend e viste le notizie allarmanti i genitori hanno deciso di avvisare subito il 112 informando della situazione.

Per il 17enne, che sta bene, è stato disposto il ‘confinamento’ (o meglio, la “permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva”) nella propria abitazione per un periodo di 14 giorni. “Il ragazzo sta bene – ha fatto sapere il sindaco di Anzano del Parco Alberto Rivetti – è attualmente asintomatico e sotto stretto monitoraggio dell’Ats di competenza. Ovviamente è stato attuato un preciso protocollo sanitario, seguito alla lettera, non c’è motivo di preoccuparsi”.

“La situazione in paese è tranquilla – ha detto Rivetti – fortunatamente non si è scatenato il panico, abbiamo da subito cercato di rassicurare tutti i cittadini che stanno rispondendo bene, in generale, anche in merito alle disposizioni date dall’ordinanza regionale per contenere la diffusione del virus”.

Nel comasco, oltre al giovane di Anzano del Parco, altri due studenti sono rientrati dalla scuola di Codogno: uno risiede a Binago e l’altro a Novedrate. Per entrambi, come per lo studente di Anzano, è stata disposta la permanenza domiciliare con sorveglianza e tutti e due starebbero bene.

Print Friendly, PDF & Email

26 Febbraio 2020 — 11:03 / Anzano del Parco, Attualità
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore