ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

Ad Sense

S.C. Triangolo Lariano. Max Fumagalli vince nel percorso Marathon Bike

Comune: Erba , Lambrugo ,

ERBA – Tre gare in tre location per gli atleti di  che, domenica 5 settembre a Clusone (BG), Lambrugo (CO) e Casatenovo (LC), si sono distinti per la loro determinazione.

Nella pineta di Clusone, si è disputata la quarta prova del Campionato Italiano X.C.O. Società Giovanile 2021. Ultimo stage il prossimo 26 settembre 2021, in quel di Andora – Savona – con la Andora Bike.

In cabina di regia i “ragazzi” di patron Severo Ruggeri, ovvero il Mountain Bike di Parre (località prossima a Clusone) che hanno saputo proporre un X.C.O. (alla sua prima edizione “trofeo dell’Altopiano”) – dopo lo stop dell’anno scorso – veramente emozionante, tecnico, duro e selettivo.

Ai nastri di partenza ben oltre 350 bikers (Esordienti, Allievi e Juniores) e, tra questi, anche i determinati “giovani” della S.C: Triangolo Lariano:

Matteo Villa (5° nella ES1M), Alma Castellucci (4^ nella ES1F), Davide Frigerio (16°) e Pietro Galbusera (17°) nella ES2M; Simone Galbusera (7°), Giacomo Villa (26°) e Samuele Tomasi (35°) nella AL1M.

A Lambrugo, nella prova unica di Campionato Regionale  specialità X.C.O. per le sole categorie dei Giovanissimi (G1/G6), presenti agguerriti e determinati: Chiara Villa (G2F – 5^), Matteo Ceccato (G5M – 7°) e Brian Borgonovo (G6M – 9°).

“Come sempre bella gara a Lambrugo – sottolinea il nostro “The President”, al secolo Veronica Mojoli Villa – anche se il caldo estivo si è fatto sentire nella lunga giornata di oggi. I ragazzi hanno indossato, con orgoglio e gioia, la maglia della rappresentativa provinciale (Como) e hanno cercato di onorarla al meglio (del resto come sempre); buone le prestazioni dei nostri portacolori e in particolare il nostro comitato ha agguantato la top – five, ovvero un più che onorevole 5° posto;grande festa per tutto il movimento lombardo giovanile delle ruote grasse”.

A Casatenovo i Lariani  “grandi”, invece, hanno partecipato alla Marathon Bike della Brianza, valevole – in prova unica – come Campionato Italiano X.C.M. (marathon), oltre che Campionato Regionale X.C.M. (Lombardia) e Provinciale X.C.M. (Lecco) 2021.Il tutto organizzato, come da consuetudine e da trent’anni, da patron Ennio Decio del Team Galgiana.

Da ricordare anche che la Marathon Bike della Brianza era anche valida come prova di due importanti challenge, ovvero il Trek Zero Wind Mtb e la Coppa Lombardia 2021.

Due i tracciati, ovvero il “long” (80 chilometri – 2300 metri D+) ed il “classic” (49 chilometri – 1000 metri D+); per i colori “verde-nero” troviamo in classifica i seguenti atleti: Massimiliano “Max” Fumagalli (1° nella M5 e nel percorso Classic – 2h.24’29”); l’“elettrico” Massimiliano“Max” De Rose (nella stessa distanza del “classic”, ovvero 49 chilometri per un “positivo” di 1000 metri) si mette al collo un ottimo “bronzo” di giornata (3°nella M4 – 2h.11’47”) nella race – per l’appunto, denominata e abbinata nazionale X.C.P. (Point To Point) e con impiego di e-bike.

Infine, da ricordare (sempre impegnati sul percorso “long-distance”), Matteo Bonaiuto (11° nella M1 – 3h.53’04” e nell’assoluta 95°), Giuseppe “Peppo” Canali (18° nella M6 – 4h.25’45”) e Fabrizio Baggi (19° nella M6 – 4h.33’10”); Gianluca Longoni e Fabio Cecchetti, sono stati invece costretti a ritirarsi prima della fine della gara.

Print Friendly, PDF & Email

9 Settembre 2021 — 09:13 / Ciclismo, Erba, Lambrugo, Sport
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore