ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

Promessi Sposi

AdSense

Ponte Lambro. Verso le elezioni, il confronto tra i candidati sindaci

Comune: Ponte Lambro

 

PONTE LAMBRO – Sfida a due nel Comune di Ponte Lambro dove il prossimo 26 maggio i cittadini sono chiamati a rinnovare il Consiglio Comunale. In corsa per la poltrona di sindaco il sindaco uscente, Ettore Pelucchi (Insieme per Ponte Lambro) e il consigliere Francesco Cocchiararo (Valori in Comune con Centrodestra unito). Abbiamo posto alcune domande ai due candidati sindaci, per un confronto elettorale prima di andare alle urne. Ecco le loro risposte:

Quali sono i motivi che l’hanno spinta a candidarsi?

PELUCCHI – Cinque anni fa insieme alle donne e agli uomini della lista Insieme per Ponte Lambro abbiamo intrapreso un percorso politico e amministrativo che è stato premiato dai cittadini. Ora intendiamo proseguire per portare a compimento tutti i progetti iniziati in questo mandato, innanzitutto in questa legislatura abbiamo ridotto il debito di 440.000 euro, risorse che abbiamo potuto utilizzare per diminuire le rette della mensa, curare il verde pubblico e promuovere il territorio, abbiamo migliorato l’acquedotto, valorizzato il fiume, la montagna e Villa Guaita, stiamo ristrutturando e mettendo in sicurezza il nostro ponte.

COCCHIARARO – Il motivo della mia candidatura a sindaco è da ricercarsi in una forte volontà di cambiamento per il nostro paese.

“Lavorare per il bene di Ponte Lambro”.

La mia squadra ed io vogliamo essere portatori di un nuovo inizio, portatori di un cambiamento vero ed immediato. Sarà una rinascita per Ponte Lambro, la svolta che da troppo tempo è mancata.

Tre priorità del suo programma elettorale.

PELUCCHI – Le priorità sono:

1. La sicurezza, che per noi non equivale a difendersi da nemici immaginari ma affrontare i problemi veri delle persone, come l’insicurezza e il disagio sociale, per questo abbiamo avviato la compartecipazione all’acquisto dei buoni pasto per famiglie in difficoltà o l’iniziativa “nidi gratis”. Contemporaneamente sappiamo che i cittadini avvertono un bisogno di maggior tutela, per questo abbiamo installato un telecontrollo su tutto il territorio comunale con ben 31 telecamere sempre attive e contiamo di potenziare questo servizio.

2. L’ambiente, vogliamo proseguire con la valorizzazione delle nostre risorse ambientali. Il fiume: proseguendo la passeggiata fino alla Fucina, la montagna favorendo in tutti i modi la fruizione di una parte importante e sconosciuta del nostro territorio e poi Villa Guaita, la villa romana di Schieppo, Lezza con il suo centro storico, un nuovo parco pubblico in via Montale  e tanto altro.

3. L’urbanistica, intendiamo realizzare un percorso protetto su via Trieste per collegare le due scuole e permettere ai ragazzi di raggiungerle in totale sicurezza, stiamo predisponendo un piano di asfaltature, rinnovando serramenti e caldaia nella scuola Aldo Moro, rifare l’illuminazione pubblica attraverso il bando Lumen già finanziato e ancora l’eliminazione delle barriere architettoniche, la sistemazione del cimitero, la ricerca di soluzioni per le grandi aree dismesse.

COCCHIARARO – Sociale, sicurezza, commercio.
Abbiamo in programma di istituire – extra-bilancio – un “fondo per le emergenze sociali”: alimentato da una quota parte della mia indennità di sindaco e da iniziative finalizzate allo scopo. Fondo che possa aiutare cittadini di Ponte Lambro che hanno serie necessità di aiuto e che versino in situazioni di assoluta emergenza.

È importante che, anche in un momento come questo in cui è difficile trovare lavoro, non venga mai a mancare la dignità nelle persone. Con l’ascolto vogliamo aiutare chi è in difficoltà.

Con l’aumento del numero dei vigili, con l’implementazione della videosorveglianza, con l’utilizzo di controllo-varchi e di un sistema di illuminazione ben pianificato, vogliamo garantire più sicurezza ai nostri cittadini: sia a chi abita nelle periferie (troppo spesso trascurate), sia a chi abita nelle zone centrali.

Con alcune nostre idee vogliamo aiutare anche i commercianti e le attività produttive di Ponte Lambro: se c’è sviluppo, il paese non può che trarne beneficio.

Perché i cittadini dovrebbero votarla?

PELUCCHI – Come avete visto le motivazioni per continuare il lavoro che abbiamo iniziato cinque anni fa ci sono e tante altre attendono solo di partire. Non possiamo lasciare il lavoro a metà, per questo abbiamo bisogno della rinnovata fiducia dei cittadini di Ponte Lambro.

COCCHIARARO – Sono sempre disponibile verso tutti, ascolto tutti e mi sta a cuore risolvere le problematiche delle persone. Se i cittadini ci daranno fiducia, abbiamo tutte le carte in regola per poter migliorare Ponte Lambro.

Print Friendly, PDF & Email

20 Maggio 2019 — 15:39 / Elezioni 2019, Ponte Lambro
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore