ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

AVIS

Ad Sense

Centro Sportivo Lambrone: “Quale futuro?”. Interpellanza del PD in consiglio

Comune: Erba ,

ERBA – Quale futuro per il Centro Sportivo Lambrone? Lo chiede all’amministrazione comunale il consigliere Enrico Ghioni (PD e Liste Civiche di Centrosinistra) in un’interpellanza che verrà discussa lunedì prossimo, 23 novembre, in sede di Consiglio Comunale.

“A mio parere – spiega Ghioni – il progetto di project financing che ha portato alla realizzazione di un impianto natatorio presso il Centro Sportivo solleva molti dubbi sull’effettiva convenienza per il Comune di Erba dell’operazione. Innanzitutto la clausola dell’obbligatoria conservazione dell’equilibrio economico-finanziario di progetto costituisce di fatto un onere economico aggiuntivo per le casse comunali (già gravate dal contributo annuale di Euro 178.000 + IVA per l’intera durata della concessione alla Lambro One Sport), che impatta pesantemente su qualsivoglia intervento di manutenzione straordinaria e/o potenziamento del Centro Sportivo stesso; quindi, in caso di fallimento della società concessionaria, il Comune si accolla l’onere del pagamento del mutuo in essere c/o Banca Intesa San Paolo per la realizzazione dell’impianto natatorio: dove sta il rischio d’impresa?” chiede Ghioni.

“Appare inoltre di tutta evidenza che la gestione del Centro Sportivo del Lambrone sta attraversando un periodo di notevole difficoltà, anche a causa del prolungarsi nel tempo della pandemia e della conseguente temporanea chiusura dell’impianto sportivo erbese. Nel Documento Unico di Programmazione 2021-2023 non è previsto alcun intervento che possa riequilibrare a favore del Comune di Erba la concessione vigente, nonostante la nomina da parte della Giunta Comunale di una Commissione/gruppo di lavoro ad hoc con il compito di approfondire la complessa problematica. A fronte di questa situazione pare logico porsi degli interrogativi sulla sostenibilità della concessione e di conseguenza sul futuro dell’impianto”.

Ghioni chiede pertanto all’amministrazione comunale a che punto sono i lavori della Commissione nominata dalla giunta per il necessario e non più rinviabile approfondimento delle problematiche connesse alla concessione alla società Lambro One Sport della gestione del centro sportivo. “Inoltre, si chiede se chiusura dell’impianto sportivo, determinata dal protrarsi e dall’aggravarsi della pandemia COVID-19, possa giustificare una nuova richiesta di riequilibrio economico-finanziario da parte della società concessionaria e, infine, se e in che misura la Società Lambro One Sport sia destinataria di contributi con particolare riferimento ai recenti provvedimenti di “ristoro”, deliberati dal Governo a favore dei soggetti colpiti da pesanti riduzioni di introiti o a rischio di chiusura di attività economiche per la pandemia COVID-19”.

Come detto si discuterà dell’argomento in consiglio comunale, la seduta è convocata il prossimo lunedì, 23 novembre.

Print Friendly, PDF & Email

21 Novembre 2020 — 08:28 / Erba, Politica
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore