ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

Ad Sense

Segno ‘più’ per ICAM: 162 milioni di fatturato nel 2019

Comune: Orsenigo

ORESENIGO – Una crescita di ben 30 milioni di euro negli ultimi quattro anni, un trend decisamente positivo che comprende anche il 2019, anno chiuso da ICAM con 162 milioni di fatturato, 6 milioni in più rispetto al 2018.

Una produzione che nell’anno appena conclusosi ha visto un sostanziale consolidamento dei diversi canali di business nel mix di fatturato, con una crescita del +2% nei prodotti destinati all’industria, ed una conferma di Private Label (39%) e Brand (15%). Vanini, brand premium di proprietà dell’azienda, continua la sua crescita, aumenta la sua quota di mercato e beneficia di una maggiore distribuzione del prodotto nelle insegne della grande distribuzione e degli investimenti in comunicazione che ne stanno aumentando la notorietà sul consumatore.

Credere profondamente nel biologico è un’altra delle scelte vincenti di ICAM che negli anni le ha permesso di diventare leader mondiale nella produzione di cacao BIO e che rappresenta, a chiusura del 2019, il 66% dell’intera produzione (+ 1% sul 2018 e + 5% rispetto al 2015). ICAM oggi acquista oltre 23.000 tonnellate di fave di cacao da 21 paesi di Centro-America, America Latina e Africa, nella maggior parte dei quali è attiva una collaborazione di lunga durata con le cooperative coinvolte.

Un’eccellenza che sempre di più ha spinto l’azienda oltreconfine con una quota di esportazioni all’estero che negli ultimi 3 anni si è consolidata con il 58% sul giro d’affari globale originato da vendita e distribuzione di prodotti di cioccolato in 69 paesi del mondo.


“Attraverso i risultati economici vediamo, anno dopo anno, la nostra visione aziendale prendere forma. L’impegno nella ricerca di materie prime eccellenti, grazie a una filiera completamente integrata e nella creazione di uno stabilimento in grado di rispondere alle più svariate ed innovative esigenze del mercato, ci viene ripagato oggi attraverso la certezza di essere uno tra i più importanti player del settore – ha dichiarato Angelo Agostoni, presidente di ICAM – Uno sforzo che abbiamo confermato anche nel 2019 attraverso il primo bilancio di sostenibilità redatto lo scorso giugno, che sarà per noi una guida per mantenere sempre alta la nostra soglia di attenzione nei confronti della filiera, delle persone con cui interagiamo e del pianeta in cui viviamo”.

“Attraverso il bilancio di sostenibilità – prosegue – ci siamo dati degli obiettivi sfidanti che ci porteranno nei prossimi anni a incrementare ulteriormente la quota di cacao da approvvigionamento diretto, a ridurre di oltre il 90% i consumi idrici annui e a limitare il volume di imballi, utilizzando, dove possibile, confezioni 100% riciclabili, sviluppando contemporaneamente soluzioni di packaging biodegradabili/compostabili”.

Print Friendly, PDF & Email

10 Marzo 2020 — 13:36 / Economia/Lavoro, Orsenigo
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore