ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

AVIS

Ad Sense

Rodacciai, eletti i nuovi rappresentanti sindacali, Uilm la più votata

Comune: Bosisio Parini ,

BOSISIO – Dopo le elezioni di fine ottobre nella sede di Sirone, si sono svolte questo lunedì le votazioni per il rinnovo delle Rsu e Rls anche nella sede di Bosisio della Rodacciai.

Il risultato complessivo vede i seguenti numeri:
  • UILM 77+32 = 109 voti validi 4 RSU + 2 RLS
  • FIM 81+14= 95 voti validi e 4 RSU +1 RLS
  • FIOM 90+ 12= 102 voti validi 3 RSU + 1 RLS

Con questi dati, seppur di poco, la Uilm è la prima Organizzazione Sindacale in Rodacciai in termini di voti e di RSU e RLS.

“La Uilm, dal consenso ottenuto, intende portare avanti quegli elementi essenziali che devono contraddistinguere l’azione sindacale: chiarezza, trasparenza e coerenza, riportando al centro l’azione sindacale per la tutela dei lavoratori – sottolinea Enrico Azzaro, segretario della Uilm del Lario – Ringraziamo tutti i lavoratori che, votandoci, hanno dimostrato dove il sindacato deve stare e da quale parte stare. Con orgoglio, diciamo forte e chiaro: se stare dalla parte dei lavoratori significa stare dalla parte scomoda, allora, partiamo da qui”.

Enrico Azzaro

La segreteria della Uilm Lario ha voluto ringraziare tutti i candidati che hanno partecipato con il sindacato alle votazioni e i rappresentanti eletti: Erico Pais e Antonio Fuoco del sito di Sirone, Ruslan Pirgaru ed Agostino Bianco del sito di Bosisio, risultato il lavoratore più votato in tutta la Rodacciai.

Enrico Azzaro, Uilm Lario

Un anno di importanti risultati per la Uilm

Una soddisfazione che si aggiunge ad altre vittorie ottenute in diverse aziende del territorio. Alla Da-Tor Spa, realtà aziendale del settore dell’automotive del gruppo Technoprobe, la Uilm è diventata il primo sindacato con 2 Rsu, scalzando la Fiom che non ha nessun rappresentante eletto e uno la Fim Cisl.

La Uilm è primo Sindacato in termine di voti alla Tecnocap ex Tubettificio, dove per la prima volta ha una propria Rsu e si conferma inoltre con una Rsu (alla pari della Fim) alla Berger Italia.

Il risultato più straordinario lo si è ottenuto alla Fiocchi Munizioni Spa di Lecco dove la Uilm in questo rinnovo ha ottenuto la maggioranza assoluta con 229 preferenze su 415 voti validi, pari al 55%, ottenendo 5 delegati su 9 disponibili.

Successo nel 2019 alla IHI Charging System dove la Uilm ha tolto il predominio alla Fim Cisl che è passata da 4 a 2 rappresentanti, uno per la Fiom e tre 3 Rsu eletti per la Uilm. Infine, alla Gi.car Spa la Uilm è l’unico sindacato che ha trovato candidati con un ben 4 Rsu eletti.

“Il lavoro costante, serio e trasparente ha permesso alla nostra organizzazione di raccogliere importanti risultati nelle aziende più grandi e rappresentative del territorio, quindi di risultare in alcune aziende il primo sindacato nella provincia di Lecco – sottolinea il segretario Azzaro – Questo vorrà pur dire qualcosa”.

Print Friendly, PDF & Email

26 Novembre 2020 — 10:18 / Bosisio Parini, Economia/Lavoro
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore