ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

AVIS

Ad Sense

Joele: ucciso perchè “rubava” il lavoro
agli inglesi

Comune: Costa Masnaga ,

Joele Lotta

NIBIONNO – Una tragedia assurda: un 19enne di Nibionno, Joele Leotta, domenica è stato ucciso in Inghilterra in nel suo appartamento di Maidstone nella contea di Kent, a 50 chilometri da Londra dove si era trasferito da poche settimane per lavorare e studiare l’inglese.

Massacrato di botte da un branco di manigoldi, che sono riusciti a irrompere nell’abitazione condivisa dal 19enne, molto conosciuto anche a Costa Masnaga dove ha frequentato le scuole medie, con un amico di Molteno, Alex Galbiati, con il quale si era buttato in quella che doveva essere una nuova avventura nel Regno Unito. Joele è stato trasportato in ospedale ma non ce l’ha fatta, l’amico Alex Galbiati si è invece salvato ed è tenuto sotto stretta osservazione dei medici.

Secondo le cronache dei giornali inglesi, il gruppo di assassini è già stato fermato dalla polizia: si tratterebbe di otto individui tra i 21 e i 45 anni ed entro oggi saranno tutti interrogati dagli agenti. Il fatto è apparso come una spedizione punitiva nei confronti dei due italiani,  colpevoli di “aver rubato il lavoro” agli inglesi.

Nel frattempo i familiari di Joele hanno raggiunto Kent per il riconoscimento della salma del ragazzo.

Ad annunciare agli amici e conoscenti del giovane quanto accaduto è stato il cugino del 19enne attraverso il social network Facebook, scatenando una pioggia di commenti di cordoglio e di incredulità.

Foto scena del crimine – KentOnline

Foto Joele Leotta – Facebook

scena crimine

Print Friendly, PDF & Email

23 Ottobre 2013 — 10:22 / Costa Masnaga, Cronaca
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore