ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

Ad Sense

Como si prepara a celebrare i duemila anni di Plinio il Vecchio

Comune: Como

COMO – Nel biennio 2023-2024 cadrà il bimillenario della nascita di Plinio il Vecchio (Gaius Plinius Secundus) avvenuta a Como tra il 23 e il 24 d.C. e si terranno le Celebrazioni per commemorare l’insigne comense. Plinio è stato un genio eclettico: scrittore, naturalista, filosofo naturalista, comandante militare e procuratore imperiale. Di lui ci è giunta una preziosa opera, una ‘enciclopedia’ in 37 libri, la “Naturalis historia”, in cui si trovano descrizioni del cosmo, notizie di geografia, antropologia, zoologia, botanica, medicina, mineralogia e storia dell’arte.

“Como si è proposta concretamente come luogo strategico per le celebrazioni pliniane, determinando un atto di responsabilità e consapevolezza non di poco conto. Il fatto di espandere il desiderio di condivisone e diffusione in un contesto nazionale valorizza tale considerazione, con la concreta possibilità di sviluppare un percorso che possa lasciare tangibili e significative iniziative culturali. – commenta Luca Levrini, presidente di Fondazione Volta e presidente per le Celebrazioni del Bimillenario Pliniano – Ancora una volta enti ed associazioni del territorio hanno ritenuto che insieme si potesse ambire ad alte progettualità. Plinio il Vecchio può essere ambasciatore di messaggi la cui attualità può sensibilizzare a riflessioni non banali. Pensiamo per esempio alla sua morte. Fu spinto dal desiderio scientifico di conoscere oppure da quello umanitario di aiutare? In entrambi i casi il suo sacrificio definisce nel coraggio due fondamentali obiettivi umani, conoscere la natura ed aiutarci reciprocamente. I progetti proposti sono molteplici ed auspicano l’avvicinamento dell’infinito sapere pliniano al quotidiano; avvicinamento che potrebbe considerare ipotesi che in piazza Duomo il Plinio non debba essere ammirato ma “scendere in piazza” con una copia della sua statua, simbolo di integrazione e condivisione con tutti.”

Il Comitato Locale per le Celebrazioni del Bimillenario Pliniano, i cui membri fondatori sono Regione Lombardia, Provincia di Como, Comune di Como, Camera di commercio industria di Como -Lecco, Università degli studi dell’Insubria di Como e Varese, Fondazione Alessandro Volta e Accademia Pliniana, dopo l’insediamento ufficiale da subito ha fatto richiesta al Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo di creare il Comitato Nazionale delle celebrazioni Pliniane.

Le proposte spazieranno dalle mostre ai convegni, dalle pubblicazioni agli spettacoli dal vivo consentendo di valorizzare alcuni territori legati a Plinio a livello nazionale e internazionale, e di dimostrare l’influenza dell’opera pliniana in numerosi campi del Sapere.

Intanto, a livello locale, hanno già aderito con entusiasmo al Comitato diverse realtà come Famiglia Comasca, AICC Delegazione di Como, Amici dei Musei, As.Li.Co. – Teatro Sociale di Como, Chiave di Volta, Associazione Parolario, Ex Alunni del Liceo Classico Alessandro Volta, Sentiero dei Sogni, Associazione Villa del Grumello, , Museo della Seta, Rotary Club Como Baradello, Società Archeologica Comense, Società Palchettisti Teatro Sociale di Como, Società Storica Comense, Villa Carlotta, Biblioteca Universitaria di Napoli ma sicuramente altre realtà potranno aderire e potranno partecipare proponendo progetti, la programmazione è ancora aperta.

Le celebrazioni esordiranno a inizio 2023 con l’esposizione “The Plinian Gaze – Natura est Vita” nella sede del Parlamento Europeo a Bruxelles, un allestimento espositivo che vedrà la collaborazione di alcune preziose istituzioni come il Museo Archeologico Virtuale di Ercolano.

Subito dopo, Fondazione Alessandro Volta e Accademia Pliniana daranno il via ad una serie di attività di respiro europeo sul territorio comasco, le principali sono la mostra “Storia della Natura, Storia dell’Arte: Plinio il Vecchio alle Fonti della Conoscenza” a Villa Saporiti (maggio – settembre 2023); il convegno internazionale “Natura, Ars, Humanitas: l’eredità culturale di Plinio il Vecchio a duemila anni dalla sua nascita” a Villa Gallia il 25 ottobre 2023, l’intervento conservativo sul porticato di colonne romane del Liceo Classico e Scientifico A. Volta, il progetto editoriale, di rilievo nazionale, della pubblicazione della traduzione della Naturalis Historia in una versione tascabile; lo spettacolo “C u r i o s i t a s” – Della vita e della morte di Plinio il Vecchio, una produzione teatrale del Teatro Sociale che entrerà nella Stagione 2022-2023 As.Li.Co.

Print Friendly, PDF & Email

17 Maggio 2022 — 10:33 / Como
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore