ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

AVIS

AD SENSE

Treno per la gita soppresso, bimbi perdono la visita al museo

di C.F.

La stazione di Caslino d’Erba

 

CASLINO – “Cara Trenord, ti meriti un applauso: i piccoli alunni hanno perso una visita al museo e li hai eruditi su cosa li aspetta nel loro futuro”. La disavventura “pendolare” che ha visto protagonista una scolaresca della primaria di Caslino d’Erba è stato raccontato, non senza ironia, sulla pagina facebook del Comitato pendolari e viaggiatori della Milano-Asso.

“Giovedì 5 dicembre – scrive l’autore del post – la scolaresca di Caslino si è diretta in gita a Milano. Arrivati alle 8.30 alla nostra carinissima stazione gli alunni hanno ricevuto il miglior buongiorno di Trenord con la scritta treno soppresso (treno che da mesi era stato prenotato dalla scuola per questa gita con tanto di conferma scritta sulla disponibilità da parte di Trenord). A racimolare i passeggeri è quindi giunto da Canzo un bus sostitutivo già pieno e, mentre qualche pendolare ha dovuto rinunciare al trasporto, i bimbi e le maestre sono salite a bordo giungendo a Erba dove era presente, magicamente, un treno in partenza per Milano. Un treno però troppo pieno, con a bordo un’altra scolaresca. Quindi Trenord ha disposto di far proseguire il bus fino a Seveso”. Qui i bimbi sono riusciti a prendere il treno arrivando però a Milano fuori tempo massimo per visitare il museo.

“Forse sapendo di dover trasportare due scolaresche è stato deciso di predisporre dei mezzi a misura di passeggeri?” aggiunge con ironia l’autore del post, che ha concluso: “Ora mi rivolgo a te cara Trenord, che sicuramente stai leggendo. Complimenti ancora! Ti meriti un enorme applauso, un coro di voci che ti acclamano. Questi piccoli hanno perso sì una visita al museo, ma in compenso tu li hai eruditi su cosa li aspetta nel loro futuro. Questo è ammirevole. Continua a stupirci così!”.

Print Friendly, PDF & Email

9 Dicembre 2019 — 09:15 / Attualità, Caslino d'Erba
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore