ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

AVIS

Ad Sense

Nuovo Dpcm in arrivo: smart working, ingressi scaglionati a scuola e nuove strette ai locali

Comune: Erba

ERBA – Restano ancora da sciogliere alcuni importanti nodi relativi al nuovo Dpcm atteso in queste ore e che, con tutta probabilità, potrebbe arrivare nella serata di oggi, domenica 18 ottobre. In mattinata, infatti, è in programma un nuovo vertice tra Governo e Regioni sulle misure per contenere i contagi da Covid dopo l’impennata di questi ultimi giorni.

Nuove misure che, se confermate nel nuovo Dpcm, andrebbero verso una nuova stretta per bar, pub e ristoranti con chiusure anticipate e un massimo di 6 persone per tavolo, limitazioni alle piscine e palestre, orari scaglionati per la scuola, blocco degli sport da contatto a tutti i livelli, inizio delle lezioni alle 11 per gli studenti delle scuole superiori e smart working al 75%.

Come detto, il Governo sta valutando questi provvedimenti proprio in queste ore per arrivare a una linea che possa essere il più possibile uguale in tutto il Paese. L’intenzione del Governo, poi, sarebbe quella di lasciare aperte le scuole e non introdurre ulteriori restrizioni sulle attività produttive, nessuna nuova limitazione a negozi, parrucchieri e centri estetici. Alle Regioni, invece, resta la facoltà di emanare ulteriori provvedimenti restrittivi ove necessario.

Rispetto allo smart working pare che dovrà essere attuato da almeno il 75% dei lavoratori. Una misura che consentirebbe di alleggerire la pressione sui mezzi pubblici. Discussione aperta sulla possibile introduzione di un “coprifuoco”, anche se pare che questa misura non verrà introdotta nel nuovo Dpcm. Per il momento resta il divieto di sostare di fronte ai locali oltre le 21 per evitare il rischio di assembramenti. Per avere l’ufficialità sui provvedimenti adottati, come detto, bisognerà attendere la serata di oggi.

 

Print Friendly, PDF & Email

18 Ottobre 2020 — 09:27 / Attualità, Erba
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore