ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

TUTTO CIALDE

AdSense

La città di Erba premia i suoi benemeriti: “Siete stimolo a migliorare”

Comune: Erba

di C.Franci

I premiati con l’Eufemino

 

ERBA – Non solo un riconoscimento verso persone, enti e associazioni che fanno il bene per la città  ma soprattutto un “atto formativo, un momento di educazione civica, uno stimolo a comprendere che anche nella quotidianità si può eccellere, con l’obiettivo di essere buoni cittadini in una buona città”. Con queste parole il sindaco di Erba Veronica Airoldi ha introdotto la cerimonia dell’Eufemino, la civica benemerenza assegnata ogni anno dal Comune a cittadini e associazioni meritevoli.

Sentita e partecipata la consegna, che si è svolta nel Salone degli Affreschi al Castello di Pomerio (il cambio location era stato deciso per vie delle previsioni meteo). Presenti in sala i membri dell’amministrazione comunale, le autorità militari e religiose del territorio e i gruppi dei tre benemeriti.

Da sinistra: Mariuccia Guarisco Pellegrini, Luciano Gallerini e Luigi Villa

 

Emozionati, hanno preso il posto dei premiati Luigi Villa, a capo degli Alpini di Erba, Luciano Gallorini, Luogotenente Carica Speciale dei Carabinieri e Mariuccia Guarisco Pellegrini, presidente della Università della Terza Età di Erba. A loro il sindaco Airoldi e il Presidente del Consiglio Matteo Redaelli hanno consegnato i tre Eufemini. Durante la cerimonia si è esibito il Coro Soprano Edda Righetto dell’Ute Erba.

Il sindaco di Erba Veronica Airoldi

 

Ad aprire la cerimonia il discorso del sindaco, che ha voluto anche ricordare l‘artista Roberto Motta, premiato anch’egli con l’Eufemino, scomparsi nei mesi scorsi: “La ricorrenza dell’Eufemino è stata istituita 24 anni fa e mai come oggi non vuole essere solo un momento di sincera gratitudine verso i premiati ma come un atto formativo. Non stiamo parlando di eroi ma di donne e uomini che senza piangersi addosso, senza rancori ed egoismi ma con sguardo positivo, coscienza e coraggio hanno superato ostacoli o difficoltà facendo ogni giorno la propria parte al servizio degli altri. Si tratta di individui che amano la propria città e lo dimostrano con i fatti e non con le parole e che ogni giorni si impegnano per renderla più bella e più buona”.

E’ questo il filo d’oro che unisce i propri premiati – ha continuato il sindaco – il generoso impegno, seppur declinato, al servizio degli altri. Il fatto che la consegna delle  benemerenze avvenga il giorno della nostra festa patronale dimostra un grande attaccamento della città alle sue radici e ai suoi valori, che rivendichiamo con orgoglio”.

VIDEO

Al momento della consegna sono state quindi lette le motivazioni che hanno portato al conferimento dell’Eufemino.

All’Associazione Nazionale Alpini Sezione Como – Gruppo di Erba, che dalla gloriosa tradizione di senso del dovere e di fedeltà alla Patria – da sempre elementi caratteristici delle Penne Nere – attinge determinazione e costanza per operare al servizio della cittadinanza. In ogni sua attività – dal riconoscente tributo annuale ai Caduti di guerra all’assistenza in occasione di numerosi eventi, fino all’animazione in prima persona della vita sociale della nostra città – esprime il suo spirito di instancabile altruismo rivolto al bene della comunità”.

Al Luogotenente carica speciale Luciano Gallorini che alla guida della locale stazione dei Carabinieri ha svolto ben 36 anni sui 48 di servizio nell’Arma, operando a tutela dello Stato, delle istituzioni e dei cittadini con incrollabile abnegazione e riconosciuta professionalità, unendo al rigore e alla fermezza imposti dal ruolo un senso di umanità che gli è valso l’apprezzamento unanime di quanti l’hanno conosciuto e hanno collaborato con lui”.

All’Università Terza Età di Erba che da 25 anni propone un’ampia e variegata offerta formativa, informativa e ricreativa ai propri soci e alle persone interessate, sollecitandone l’attenzione alla cultura nelle sue diverse articolazioni e stimolandone l’impegno sociale, fornendo così un eloquente esempio di come la cosiddetta ‘terza età’ possa essere realmente viva, attiva e propositiva per tutta la cittadinanza”.

I tre premiati, non senza emozione, hanno quindi rivolto la loro gratitudine all’amministrazione comunale e a tutti i presenti in sala prima di firmare il libro d’onore dell’Eufemino e di proseguire i festeggiamenti con un rinfresco.

GALLERIA FOTOGRAFICA

Print Friendly, PDF & Email

8 Settembre 2019 — 19:29 / Attualità, Erba
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore