ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

Ad Sense

In cima per la pace, l’iniziativa del gruppo Over del CAI Canzo contro la guerra

Comune: Canzo

CANZO – In cima per portare un messaggio di pace universale. Questo il cuore dell’esperienza che ha visto coinvolti alcuni membri del gruppo Over della sezione Cai di Canzo che lo scorso mercoledì si sono recati sulla vetta dei Corni per dichiarare il proprio no alle guerre.

Gli escursionisti hanno seguito l’itinerario che, passando dalla Forcella e dal Corno occidentale, conduce alla sommità dei monti, simbolo di Canzo. Nello zaino, oltre ai viveri e al vestiario, anche la bandiera della manifestazione Summit for Peace (Cime per la pace), lanciata per la prima volta nel 2004 da Oreste Forno e che negli anni ha visto l’adesione di numerosissimi gruppi in tutta Italia. Questi ultimi, ciascuno con modalità e obiettivi diversi, si sono fatti promotori di diverse iniziative volte alla solidarietà e alla costruzione della pace anche nell’ambiente dell’alpinismo.

E così carichi di entusiasmo i soci del sodalizio canzese hanno percorso i sentieri di casa per raggiungere la vetta e mostrare così la propria vicinanza al popolo ucraino duramente colpito dalla guerra scatenatasi nelle ultime settimane.

Gli escursionisti riproporranno il gesto sul monte Cornizzolo mercoledì 18 maggio, in occasione della Giornata Italiana della Cima per la Pace, istituita per richiamare l’attenzione sui conflitti che turbano il mondo e per dare un aiuto concreto alle popolazioni in difficoltà.

Print Friendly, PDF & Email

12 Marzo 2022 — 12:09 / Attualità, Canzo
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore