ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

KAPRIOL

Bonus Pubblicita

I clienti si affollano fuori dal bar, i gestori sospendono il servizio

Comune: Erba

di M.C.

Davide Malinverno e Marco Corti, due dei titolari del bar Langolo dei Gaudiosi di Piazza Mercato

 

ERBA – Che giovani e meno giovani decidessero di rivedere amici e conoscenti per un aperitivo, dopo quasi tre mesi, c’era da aspettarselo. Ma la Fase 2 dell’emergenza Coronavirus non ammette errori di leggerezza come hanno ben compreso i titolari del frequentatissimo bar “Langolo dei Gaudiosi” di Piazza Mercato che lo scorso venerdì hanno sospeso il servizio nel momento in cui il rischio di assembramenti fuori dal locale era diventato troppo alto.

Come in un qualsiasi periodo di normalità, lo scorso venerdì in molti hanno deciso di concedersi il primo aperitivo post lockdown nel bar di Piazza Mercato. Un’occasione per rivedere amici e conoscenti, ma anche per tornare a socializzare dopo le settimane di chiusura.

E così tra uno spritz e un prosecco, il numero delle persone ha iniziato a crescere sempre più fino a che i titolari, per paura di non riuscire più a garantire il distanziamento previsto dalle misure anti-contagio, hanno deciso di sospendere la somministrazione delle bevande. 

“All’inizio della serata abbiamo tentato di regolare le persone consentendo l’ingresso nel locale a turni di tre – ha spiegato Marco Corti, uno dei tre titolari -. La situazione, però, è diventata presto ingestibile e così abbiamo sospeso il servizio senza che si rendesse necessario l’intervento delle Forze dell’Ordine. Domenica sera, invece, abbiamo deciso di rimanere chiusi proprio per evitare il ripetersi della situazione”.

“Dopo quasi tre mesi di chiusura, c’era da aspettarsi che le persone volessero tornare a frequentare i locali e per questo abbiamo più volte invitato i nostri clienti alla responsabilità attraverso i canali social – ha continuato Corti -. Tuttavia, data la situazione che si era creata, non abbiamo avuto altra scelta: è una questione di sicurezza per noi e per chi viene qui”.

I titolari del bar sarebbero, però, già pronti a giocare una carta di riserva: “Abbiamo presentato in Comune la richiesta di poter usufruire di una parte della zona rialzata della piazza per posizionare sedie e tavolini – ha aggiunto -. Siamo fiduciosi che ci venga concesso il permesso e in questo modo dovremmo riuscire a distribuire meglio le persone garantendo il rispetto delle misure. Per il prossimo fine settimana ci stiamo attrezzando in questa direzione”.

Nel frattempo, rimane alta l’attenzione dell’Amministrazione comunale e delle Forze dell’Ordine verso situazioni a rischio di assembramenti: “Al momento non abbiamo rilevato particolari casi nei locali erbesi – ha precisato il comandante della Polizia Locale di Erba, Giovanni Marco Giglio, che ha definito la scelta dei gestori de ‘Langolo dei Gaudiosi’ “un gesto di grande responsabilità” -. Le nostre energie, in collaborazione con le Forze dell’Ordine, sono concentrate soprattutto sui bar e sulle aree verdi come quella dell’Alpe del Viceré, del Cornizzolo e del Lago del Segrino, dove il rischio di assembramenti è maggiore. Qui stiamo effettuando continui controlli”.

Print Friendly, PDF & Email

26 Maggio 2020 — 11:21 / Attualità, Erba
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore