ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

TUTTO CIALDE

AdSense

Erba, musica e testimonianze per dire no alla violenza sulle donne

Comune: Erba

di C.Franci

ERBA – Un momento di festa, musica, allegria, ma soprattutto di condivisione e di riflessioni su un tema delicato, quello della violenza sulle donne. Torna anche quest’anno l’iniziativa ‘Ama la Musica, Ama le Donne’, in programma per il prossimo 21 settembre in Piazza Mercato.

Ad ‘orchestrare’ la manifestazione il gruppo facebook Sei di Erba Se in collaborazione con l’Associazione delle Vie di Erba, l’Associazione Familiarmente Noi, il Comune di Erba e il patrocinio di Regione Lombardia. L’edizione 2019, segnata dall’hashtag #iocelhofatta, è stata presentata questa mattina, giovedì, in Comune a Erba, alla presenza degli organizzatori e dell’assessore ai Servizi Sociali e Vicesindaco Erica Rivolta. 

Invariata la formula della serata che prenderà il via alle 20.45: sul palco si alterneranno una dozzina di artisti, 10 donne e due uomini, che canteranno le proprie canzoni, mentre in piazza stand di associazioni quali Familiarmente Noi e Lions offriranno la propria consulenza in materia di violenza sulle donne. La novità di quest’anno saranno quindi le testimonianze: alcune donne (ma non solo, anche uomini e bimbi) condivideranno il superamento della violenza. Sarà presente anche la Società di Danza Città di Erba che aprirà la serata con una sfilata.

Paola Corbo, a sinistra, e Romina Camerin

 

“Durante la serata saranno disponibili, a una cifra simbolica, dei pacchetti di caffè gentilmente offerti dall’azienda Nimex che a sua volta offrirà il caffè ai presenti – hanno spiegato Paola Corbo e Romina Camerin, rispettivamente organizzatrice e direttrice artistica della serata – con il ricavato e con la sottoscrizione a premi che verrà fatta il 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, intendiamo sostenere il progetto dell’App VITA sviluppata da Francesca Faldati di Familiarmente Noi per sostenere le donne in caso di violenza e la Casa dei Tigli a Brunate, luogo che aiuta i più svantaggiati a ripartire. Sempre Familiarmente Noi distribuirà dei questionari di prevenzione che aiuteranno l’associazione a redigere un’analisi statistica sui casi di violenza, non solo sulle donne ma anche sui minori”.

Alla serata saranno ospiti diversi sindaci dei comuni limitrofi, già tanti quelli che hanno confermato la partecipazione. Ci sarà modo anche di parlare del Codice Rosso approvato dal Governo, in vigore dallo scorso agosto: “Grazie a questo strumento – ha spiegato Erica Rivolta, Senatrice in quota Lega – in caso di violenza il pm ha l’obbligo di avviare le indagini entro tre giorni. Da quanto è entrato in vigore in Regione Lombardia c’è stata un’emersione pazzesca di casi di violenza. Avremo modo di approfondire anche questa tematica, a mio parere molto importante. Molto c’è da fare ma questo è davvero un evento importante per sensibilizzare contro tutti i tipi di violenza”.

In attesa del 21 settembre è stata ricordata la campagna social lanciata per sostenere l’App Vita: “In pratica – ha spiegato Francesca Faldati – chiediamo di partecipare a un contest per aiutare tutte le vittime di violenza a chiedere aiuto in maniera gratuita, sicura e anonima. E’ molto semplice: basta scattare una foto con il logo V.I.T.A. e postarlo sul proprio profilo utilizzando l’hashtag #appVITA, taggando l’applicazione. E’ poi richiesta una donazione libera a Familiarmente Noi all’IBAN IT 10 K 05696 51540 00000 2726X29“.

Print Friendly, PDF & Email

12 Settembre 2019 — 15:34 / Attualità, Erba
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore