ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

AVIS

Ad Sense

Erba, la signora Eva Colombo compie 100 anni. Ca’ Prina in festa

Comune: Bosisio Parini , Erba

di M.Colombo

La signora Eva Colombo che oggi, giovedì 4 febbraio, ha compiuto 100 anni

ERBA/BOSISIO PARINI – Festa grande a Ca’ Prina dove oggi, giovedì 4 febbraio, la signora Eva Colombo ha tagliato l’eccezionale traguardo dei 100 anni. Nonostante le misure anti-contagio, alla festeggiata non sono mancati l’affetto e la vicinanza dei suoi cari, del personale e degli ospiti della struttura erbese.

Nata a Bosisio Parini, nella località di Garbagnate Rota, il 4 febbraio del 1921, Eva Colombo ha trascorso la sua giovinezza nell’erbese e nel lecchese, dove lavorava come sarta. All’età di 29 anni, nel 1950, sposa Hans von Rohr, agente di commercio svizzero-tedesco classe 1899: un matrimonio felice che porta Eva a girare per tutta Europa seguendo il marito nelle sue trasferte e che si interrompe, però, nel 1968 a causa della prematura scomparsa di Hans.

Tuttavia, è durante un viaggio in Brianza che Eva conosce quello che nel 1971 sarebbe diventato il suo secondo marito, Pasquale Frigerio: “La zia – ha spiegato il nipote Alberto Frigerio – ci ha raccontato che un giorno si era trovata a fare un viaggio in treno da Milano con il primo marito quando casualmente i due hanno deciso di fermarsi a Inverigo. Entrati in un bar, hanno conosciuto mio zio Pasquale con il quale hanno stretto amicizia e a cui il signor von Rohr ha trovato un impiego in un’azienda milanese. Venuto a mancare von Rohr, lo zio Pasquale e la zia Eva si sono sposati e quest’ultima è diventata parte integrante della nostra famiglia e lo è rimasta anche dopo la morte dello zio nel 1979, dopo soli 8 anni dalle nozze”.

Un legame prezioso e particolare che nemmeno l’emergenza Coronavirus è riuscita a interrompere: protetti dalla barriera in plexiglass della stanza degli abbracci, infatti, la signora Eva e tre nipoti ieri hanno festeggiato insieme il compleanno, scartando i regali e leggendo una poesia inviata da una pronipote di Chiavenna.

“La zia era davvero molto contenta – ha raccontato Alberto Frigerio – e anche per noi è stato significativo poter passare del tempo insieme a lei in occasione del suo centesimo compleanno. Oggi l’abbiamo vista in videochiamata ed era felice perché il personale le ha organizzato una festicciola insieme a qualche altro ospite”.

Ad unirsi al coro di auguri è stato anche il dottor Alberto Rigamonti, presidente della Fondazione Giuseppina Prina: “Siamo molto felici che una nostra ospite abbia raggiunto questo eccezionale traguardo – ha commentato -. E lo siamo ancor di più dopo un anno così difficile”.

Print Friendly, PDF & Email

4 Febbraio 2021 — 18:01 / Attualità, Bosisio Parini, Erba
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore