ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

Promessi

Annone, lunedì chiude la Super: tutte le informazioni utili

ANNONE / SUELLO – L’ora “x” scatterà alle 21 di lunedì ma sarà all’indomani, martedì mattina, quando il traffico dei pendolari e degli autotrasportatori si metterà in marcia che allora la chiusura della Statale 36 ad Annone avrà le sue inevitabili conseguenze.

Inevitabili quanto le operazioni di varo del nuovo ponte, del resto attese da tempo, che costringeranno a deviare il traffico dalla super alla viabilità locale.

Anas avrà due notti e due giorni (fino alle 6 di giovedì mattina) per montare il nuovo viadotto tra Annone e Suello. Il tempo di chiusura, ampio, servirà a coprire eventuali ritardi dovuti alle delicate operazioni.

Nel frattempo i flussi di veicoli diretti a Milano e a Lecco saranno fatti confluire sulle strade provinciali e comunali.

I LAVORI

Le operazioni saranno suddivise in diverse fasi. Dopo la chiusura della SS36, inizierà la mobilitazione dell’impalcato del viadotto, montato durante le ultime settimane in una vicina piazzola di sosta sulla corsia nord della statale.

La struttura, dal peso di 250 tonnellate, sarà spostata sulla carreggiata attraverso un apposito carrello con ruote e quindi avvicinata alla sua collocazione finale.

L’impalcato del nuovo viadotto pronto per essere varato

In mattinata entreranno in azione potenti gru che inizieranno le lunghe e non semplici azioni di sollevamento dell’impalcato, per ruotarlo e posizionarlo trasversalmente all’asse stradale.

Serviranno almeno tre o quattro alzate, con lo spostamento delle gru ad ogni singolo sollevamento, per raggiungere il risultato.

Solo allora, forse già nella giornata di martedì, potrà avvenire il varo del ponte con l’installazione del manufatto che sarà sollevato e poggiato sulle spalle già predisposte ai lati della carreggiata. Seguiranno controlli del caso prima della riapertura della Statale, ad oggi fissata per le 6 di giovedì.

Serviranno poi altri 30 giorni prima dell’apertura del ponte; durante quel mese di tempo dovranno essere realizzate la pavimentazione, eseguire le prove di carico ed allestire l’infrastruttura di barriere e apposite segnaletiche.

USCITE OBBLIGATORIE E LE STRADE ALTERNATIVE

Dalle 21 di lunedì’ sera, la SS36 sarà interrotta dall’altezza di Bosisio (sulla carreggiata Nord per Lecco) e a Suello (sulla carreggiata sud per Milano).

Per quanti viaggiano verso Milano è previsto il ‘bypass’ di una manciata di chilometri nella viabilità di Suello con l’uscita obbligatoria svincolo per Como-Erba, quindi il proseguimento sulla provinciale 639, poi la deviazione alla rotatoria sulla SP49 e infine il rientro in super all’altezza del cantiere del nuovo ponte.

DIREZIONE MILANO – La deviazione a Suello

I disagi, quelli veri, saranno soprattutto per chi si sposta da Milano verso Lecco: tre sono le uscite utili (Nibionno, Molteno-Rogeno, Bosisio) indicate nel piano condiviso da Anas e Prefettura.

Per i mezzi pesanti è consigliata in modo particolare l’uscita di Nibionno, quindi la deviazione sulla Briantea fino a Bevera di Sirtori e da lì sulla Provinciale 51 La Santa con direzione Oggiono.

DIREZIONE LECCO – I percorsi alternativi

Su La Santa confluirà inevitabilmente anche il traffico in uscita allo svincolo di Molteno-Rogeno e di Bosisio. Da Oggiono, attraverso la provinciale, si potrà raggiungere quindi la SS36 dallo svincolo di Civate-Sala al Barro.

Il timore è quello di forti ripercussioni proprio sul territorio oggionese e sulla SP51

Print Friendly, PDF & Email

26 Maggio 2019 — 17:26 / Annone di Brianza, Attualità, Suello
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore