ROTATOR NON TOCCARE

NOI GENITORI

GLORIA E FRASCHINI

Aula piena per il primo Consiglio Comunale e il giuramento di Veronica Airoldi

Comune: Erba ,

di Caterina Franci

ERBA – Il momento tanto atteso è infine arrivato: lunedì sera in un’affollata sala consiliare si è riunito il primo Consiglio Comunale convocato dal sindaco neo eletto Veronica Airoldi. Tanti gli erbesi che hanno voluto assistere all’importante appuntamento che ha di fatto sancito l’inizio del mandato amministrativo del sindaco e della sua Giunta.

La seduta si è svolta in un clima disteso ma non privo di – seppur minime – tensioni, come d’altronde era facile immaginare, dopo lunghi mesi di aspra campagna elettorale e la vittoria finale per soli 34 voti di Veronica Airoldi.

Le postazioni in aula sono diverse: ai banchi della maggioranza ora siedono i consiglieri delle liste che durante la campagna elettorale si sono schierate con il sindaco eletto.

Sei le ‘new entry’: si tratta di Giorgio Meroni e di Marzio De Gaetano per la civica Veronica Airoldi Sindaco di Erba, Sofia Grippo e Carlo Moggia per la Lega Nord, Mario Muscari e Alberto Cavalleri per Il Buonsenso. Il leghista Eugenio Zoffili e la compagna di partito Erica Rivolta sono gli unici due volti della vecchia minoranza ad essere passati in maggioranza, relativamente come consigliere capogruppo e come Vicesindaco e Assessore.

Per Franco Brusadelli e Giorgio Zappa, rispettivamente ex assessore ed ex consigliere della Giunta Tili è stato un ritorno. Anche per Matteo Redaelli (Forza Italia), c’è stata una conferma: con 10 voti favorevoli è stato eletto Presidente del Consiglio, ruolo che aveva ricoperto negli ultimi 5 anni sotto l’amministrazione di Marcella Tili (presente in aula in prima fila).

La minoranza

 

Dal lato della minoranza l’unico a non aver cambiato postazione è Enrico Ghioni, candidato sindaco del centro sinistra durante le elezioni. Accanto a lui siede Doriano Torchio, altra novità del Consiglio Comunale: il candidato di Democrazia Partecipata con gli oltre 800 voti guadagnati al primo turno elettorale lo scorso 11 giugno, si è infatti ‘accaparrato’ un posto tra i banchi dell’opposizione.

In prima fila: l’ex sindaco Marcella Tili ha assistito in prima fila la seduta consiliare di lunedì sera. Candidata consigliere nella lista Erbaprimaditutto era stata la più votata. Una settimana fa la decisione di dare le dimissioni: al suo posto è entrato Michele Riva, noto commerciante erbese

 

Seguono gli esponenti della civica Erbaprimaditutto, Luisella Ciceri, Michele Riva (entrato al posto dell’ex sindaco Tili) e Anna Proserpio, sostenitori di Claudio Ghislanzoni, sfidante sconfitto – per soli 34 voti, come più volte ricordato durante la seduta – di Veronica Airoldi. Anche lui siede in opposizione.

La Giunta Airoldi: da sinistra Francesco Vanetti, Erica Rivolta, il sindaco Veronica Airoldi, Marielena Sgroi e Gianpaolo Corti. Assente Alessio Nava (in ferie)

 

Presente infine – seppur incompleta – la Giunta di Veronica Airoldi, nominata la scorsa settimana e ufficializzata in serata: la compongono Erica Rivolta, Vicesindaco e Assessore agli Affari Generali, Legalità e Trasparenza, Politiche Sociali e Giovanili, Commercio e Turismo, Società Partecipate e Istruzione, Francesco Vanetti, Assessore ai Lavori Pubblici, Verde Pubblico, Patrimonio, Cultura, Alessio Nava (unico assente), Assessore allo Sport, Digitalizzazione, Semplificazione Amministrativa, Servizi Demografici, Parchi, Gianpaolo Corti, Assessore alle Finanze, Tributi, Polo Catastale, Personale, Programmazione e Controllo e Marielena Sgroi, Assessore all’Assetto e gestione del Territorio, Ambiente, Edilizia Privata, Attività Produttive.

Il sindaco di Erba Veronica Airoldi

 

Dopo l’elezione del Presidente del Consiglio è stato il momento del Giuramento del Sindaco. Veronica Airoldi ha indossato la fascia tricolore e prestato Giuramento: “Ho accolto con senso di responsabilità la scelta degli erbesi che mi hanno votata – ha dichiarato – spero di essere all’altezza del compito e dei miei predecessori. L’appello che faccio ai cittadini e a voi che sedete in quest’aula come consiglieri è quello di aiutarmi a diventare il sindaco di tutti. Stateci vicino e proveremo a fare bella questa città, un luogo dove sia piacevole vivere, un luogo di riferimento per un territorio sempre più vasto. Erba ha delle grandissime potenzialità, aiutateci a tirarle fuori e a valorizzarle”.

 

Print Friendly

11 luglio 2017 — 01:14 / Erba, Politica
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore