ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

Ad Sense

Dolore per la morte di don Costantino Prina. Era originario di Canzo

Comune: Canzo ,

CANZO/OSNAGO – È scomparso nella giornata di ieri, giovedì 7 ottobre, all’età di 74 anni don Costantino Prina. Originario di Canzo, dal 2007 era parroco di Osnago (Lecco).

Nato a Canzo nel 1947, don Prina era stato ordinato sacerdote nel duomo d Milano il 26 giugno 1971. Il suo primo incarico è stato presso il Seminario di Seveso dove ha rivestito il ruolo di vice rettore dal 1971 al 1974. Era stato quindi nominato vice rettore dell’Istituto Sacerdotale Maria Immacolata dal 1974 al 1976, mentre dal 1976 al 1991 è stato professore del Seminario di Varese-Masnago.

Concluso l’operato come docente, dal 1991 al 2003 è stato parroco a Malgrate nella parrocchia di S. Leonardo, dal 2003 al 2007 a Treviglio, S. Pietro Apostolo e dal 2007 parroco presso la parrocchia di Santo Stefano a Osnago. Dal 2009 era inoltre Decano del decanato “Merate”.

Don Prina si è spento ieri all’Hospice Il Nespolo di Airuno dove era ricoverato da qualche giorno. Lui stesso aveva voluto salutare i propri parrocchiani con un pensiero pubblicato sull’ultimo numero del bollettino parrocchiale in cui non aveva nascosto la gravità delle proprie condizioni di salute: “Credo che sappiate della mia situazione di salute che non è tra le più rosee: è una malattia degenerativa che porta inesorabilmente verso la fine. Con realismo l’autore del Salmo 49 ripeteva che “l’uomo, pur con la sua ricchezza, non può durare, è simile agli animali che periscono”. Ma il beato John Henry Newman esortava: “non aver paura che la vita possa finire, abbi invece paura che possa non cominciare mai davvero””. Aveva scritto citando poi anche San Paolo sottolineando: “Cristo è il vivente che sta oltre la morte, per cui il morire non è più una fine, ma un passaggio, e il tempo dopo la morte viene inaugurato da un incontro”.

La camera ardente con il feretro di don Costantino Prina sarà allestita a partire dal pomeriggio di oggi, venerdì, al Centro parrocchiale di via Gorizia a Osnago; sarà aperta dalle ore 14 alle 23 e riaperta nella mattinata di domani, sabato 9 ottobre, dalle ore 6.30 alle 8.30.

I funerali si svolgeranno domani, alle ore 10.30, al Centro parrocchiale e la cerimonia sarà presieduta dall’arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini. Per sabato 9 ottobre il sindaco di Osnago Paolo Brivio ha indetto il lutto cittadino.

Print Friendly, PDF & Email

8 Ottobre 2021 — 11:21 / Canzo, Cronaca
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore