Tutto Cialde
Tutto Cialde
Tutto Cialde

ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

Lario Bergauto

Adsense

Canzo. Spaccata all’MP3 Cafè in Piazza della Chiesa

Comune: Canzo ,

di Giulia Crippa

CANZO –  Amara sorpresa questa notte per i titolari del MP3 Café, conosciuto bar e tabaccheria in Piazza della Chiesa a Canzo.

Parla la figlia di Morena Pontiggia, Loredana Pontiggia, titolare dell’attività: “Erano circa le 3.3o quando è suonato l’antifurto, subito ho chiamato i miei genitori, mia sorella e i Carabinieri. Al nostro arrivo il locale era completamente sottosopra, strutture danneggiate, fumo soffocante“.

La porta principale del locale, sfondata

 

Le dinamiche della rapina non sono sconosciute, come spiegato: ” La videocamera di sorveglianza ha ripreso tutto. I rapinatori erano tre ed erano incappucciati, prima hanno cercato di entrare rompendo il vetro della porta principale. Non riuscendoci, hanno staccato un tombino dalla strada e lo hanno utilizzato per abbattere l’entrata. Una volta dentro, si sono lanciati sulla parete dei gratta e vinci, staccando completamente l’infisso che li reggeva dal soffitto. Il tutto sarà durato massimo 2 minuti, un’azione lampo. Sono stati costretti ad uscire perchè appena sono entrati è partito il fumogeno (mentolato) che in pochi secondi ha offuscato il locale”.

Come detto i titolari si sono accorti dell’avvenuta rapina grazie all’antifurto mentre i vicini, sembrerebbe, non avrebbero sentito niente.

La porta interna, priva di vetro

I malviventi sono riusciti a farla franca con un bottino di circa 4 mila euro, costituito dai gratta e vinci. Ma i danni al locale sono notevoli come specificato dai titolari: “La porta principale ha un valore di 10.000 euro. Il vero problema sono proprio le strutture, i vetri anti sfondamento sono costosi. Parliamo di quasi 15.000 euro di danni” hanno detto con amarezza.

Non è la prima volta come emerso che i ladri fanno visita al bar in centro paese: “Sei anni fa era già successo, anche se con una modalità differente. Questa volta però ci hanno colpito maggiormente. Dalle video riprese si può intuire facilmente che si tratta di esperti, gente preparata e attrezzata, che agisce con tecnica, rapidità e senza alcuno scrupolo“.

Ai titolari non è restato che sporgere denuncia ai Carabinieri. Loredana ha concluso: “E’ stata una fortuna, tra virgolette, che non ci sono stati veicoli o passanti tra le 3.30 e le 4: la strada era priva del tombino, questo avrebbe potuto causare incidenti anche gravi”.

 

Print Friendly, PDF & Email

11 settembre 2018 — 17:00 / Canzo, Cronaca
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore