ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

PROMESSI

AdSense

Ciao inverno, benvenuta primavera! Questa sera l’equinozio

Comune:

ERBA – E’ arrivata la primavera o meglio, sta per arrivare. L’equinozio di primavera 2019 è previsto per oggi, mercoledì 20 marzo, alle ore 22.58 ora italiana. Anche quest’anno la primavera non arriva, come da convenzione, il 21 marzo. In realtà è dal 2007 che non succede e non succederà più fino al 2102.

In termini astronomici, gli equinozi sono i due momenti della rivoluzione terrestre intorno al Sole, in cui quest’ultimo si trova all’incrocio tra l’equatore celeste e l’eclittica (ovvero il percorso dell’orbita terrestre attorno alla sua stella) e i suoi raggi colpiscono il nostro pianeta perpendicolarmente al suo asse di rotazione; in sostanza la durata del giorno è identica a quella della notte.

Fino al 2102 l’equinozio non cadrà più il 21 marzo ma sarà il 20 o il 19 marzo.  La motivazione va ricercata nel calendario gregoriano, in uso in gran parte del mondo. Il calendario gregoriano si basa sull’anno solare di 365 giorni, che però non rappresenta esattamente l’anno siderale, ossia il periodo orbitale della Terra intorno al Sole, che è pari a 365 giorni, 6 ore, 9 minuti e 10 secondi.

Il calendario gregoriano, perciò, contempla circa un quarto di giorno in meno di quello che serve alla Terra per completare la propria rivoluzione intorno al Sole. In questo modo l’equinozio cada 6 ore più tardi, finché ogni 4 anni non interviene l’anno bisestile, che riporta la sincronizzazione tra anno anno siderale e calendario gregoriano.

Nonostante questo aggiustamento, e nonostante l’esclusione degli anni “centenari” non divisibili per 400 da quelli bisestili, la rivoluzione terrestre non viene misurata con esattezza e gli equinozi astrali non corrispondono a date fisse ogni anno. Si spiega così il disallineamento tra calendario convenzionale e astronomico.

Il doodle di Google in omaggio all’arrivo della primavera

Alle ore 2.43 di giovedì 21 marzo splenderà anche la Superluna di Primavera. Con l’arrivo della Primavera, spunta anche l’ultima Superluna piena del 2019 che, dopo quella di febbraio, sarà la più grande dell’anno.

Anche Google ha segnato la data dell’equinozio oggi, 20 marzo, pubblicando un doodle con il disegno di un mondo animato a cui spunta dalla testa un fiorellino rosa. Il logo Google, invece, richiama il colore della terra con radici e germogli che spuntano dalle varie lettere.

 

Print Friendly, PDF & Email

20 Marzo 2019 — 15:45 / Attualità
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore