ROTATOR NON TOCCARE

INVERNIZZI

Avis

Adsense

Asso: primo raduno “Donna Alfa“, un successo la sfilata di auto storiche

Comune: Asso ,

di Giulia Crippa

ASSO – Primo raduno “Donna Alfa” ad Asso, con le storiche Alfa Romeo che si sono radunate in piazza Ratti. Al volante esclusivamente donne, o meglio “dame”, come venivano chiamate le impavide automobiliste che in tempi passati partecipavano a competizioni come la Mille Miglia e la Milano – Sanremo e alle quali veniva assegnata la “Coppa delle Dame”, titolo riservato agli equipaggi femminili.

Questa mattina, sabato, le Alfa Romeo, in una giornata di sole dalle temperature più estive che primaverili, sono tornate a sfilare, non solo in piazza Ratti dove rimarranno fino alle 17.30, ma anche fra i tornanti della Vallassina. Infatti è prevista una sfilata delle mitiche auto con partenza da Asso con destinazione prima Magreglio, meta non casuale dato che proprio a Magreglio si trova la villa del fondatore: Nicola Romeo, quindi tappa a Bellagio.

L’iniziativa è stato organizzata dal gruppo culturale “Tra laghi e monti” composto da signore che nutrono una passione spiccata per le Alfa Romeo. “Con questa iniziativa – hanno spiegato – abbiamo voluto portare un contributo culturale e un tocco di eleganza”.

L’assessore alla cultura del Comune di Bellagio, Paola Maria Rossi, presente questa mattina ha sottolineato: “Si tratta di un evento nuovo, dinamico, ricco di innovazioni. Non è mai stata fatta una cosa simile, in particolare non unendo le sinergie di più Comuni”.

 

Le donne protagoniste di questa magnifica giornata si sono radunate all’insegna del motto “Donne ed auto si completano” della celebre pilota Maria Antonietta Avanzo.

“La baronessa Avanzo ci rappresenta – hanno spiegato le automobiliste – E’ stata la pioniera. Una donna nobiliare che per prima ha iniziato a correre con l’Alfa Romeo, l’unica donna della scuderia Alfa. Nota soprattutto per essere stata la prima in Italia e la prima in assoluto a correre le Mille Miglia (Brescia-Roma andata-e-ritorno), la Targa Florio (presso le montagne del Palermitano) e ad aver tentato di qualificarsi per le 500 Miglia di Indianapolis, negli Stati Uniti d’America. Una donna che ha tracciato la strada, e lo ha fatto in un periodo storico particolare ossia nel pieno futurismo. Questo è quello che noi vogliamo trasmettere oggi. Non solo il ritrovo di auto belle e famose, ma anche la passione e la storia, i valori che risiedono dietro l’apparenza e l’estetica”.

 

Print Friendly, PDF & Email

21 aprile 2018 — 15:48 / Asso, Attualità
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore