Tutto Cialde
Tutto Cialde
Tutto Cialde

ROTATOR NON TOCCARE

NOI GENITORI

GLORIA E FRASCHINI

Finalmente è nato l’Ato: Erba protagonista della sua costituzione

Comune: Como , Erba ,

senza acquaCOMO/ERBA – L’ambito territoriale ottimale (ATO) della provincia di Como è nato ufficialmente lunedì 28 aprile e ha un’impronta fortemente erbese.

Dopo averne parlato per anni, finalmente, lunedì è stato firmato l’atto costitutivo ed è nata la srl Como Acque che si occuperà della gestione del sistema idrico di tutta la provincia di Como. Sono oltre 50 i Comuni fondatori su un totale di 160 della provincia di Como. Molti di questi sono nell’erbese e proprio la città di Erba è il più grande dei comuni costituenti (Como, Cantù e Mariano al momento non sono entrati nella società). Tutti gli altri comuni potranno decidere di aderire all’ambito entro il 2016.

L’atto costitutivo è stato firmato dai sindaci per i Comuni più piccoli o dai responsabili dell’area tecnica davanti a un notaio, poi i comuni hanno votato per l’elezione del consiglio di amministrazione, la sua durata e il capitale sociale. Il cda è costituito da tre persone: l’erbese Nicola Ratti è stato nominato presidente.

“A lui spetterà un compito difficile ma si è già ampiamente dimostrata persona valida nella gestione dell’Asil – ha commentato il vicesindaco di Erba Claudio Ghislanzoni – Il presidente dovrà gestire grandi carichi di acqua e importanti investimenti economici. Per quanto riguarda Erba, per esempio, è già previsto un investimento di 1.800.000 euro nei prossimi 4 anni“.

Il cda dell’Ato durerà in carica tre anni (durata scelta a maggioranza per dare la possibilità al cda di poter lavorare con continuità). Infine è stata raccolta una base di capitale sociale, che sarà incrementata con l’adesione degli altri comuni.

Print Friendly, PDF & Email

30 aprile 2014 — 01:33 / Como, Economia/Lavoro, Erba, Politica
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore